Cosa sono le softwall cleanroom e quali vantaggi possono offrire

Cosa sono le softwall cleanroom e quali vantaggi possono offrire

Le softwall cleanroom, conosciute anche con il termine di zone a flusso laminare, sono strutture progettate per offrire la funzionalità di una normale camera bianca a costi ridotti, ed avere al contempo tutti i vantaggi di flessibilità propri di un progetto modulare. A differenza delle loro controparti a parete fissa, le softwall cleanroom sono generalmente più piccole e possono adattarsi a spazi ristretti; grazie al loro design portatile consentono un facile spostamento in un’altra posizione o una veloce rimozione e conservazione, ed avendo un costo inferiore, sono ideali per le piccole e medie imprese – quali ad esempio produttori di dispositivi medici, microelettronica e semiconduttori – o per i produttori che cercano un modo rapido e semplice per espandere le loro necessità di purificazione dell’aria a livelli ottimali. Oltre a questo, una softwall cleanroom consente anche di creare, all’interno di una camera bianca, una zona nella quale il controllo della qualità dell’aria è di una classe ISO di livello superiore.

➡️ Precedente: La normativa UNI EN ISO 14644-1 spiegata in breve

Come viene realizzata una softwall cleanroom di Phamm Engineering

La zona a flusso laminare viene realizzata in modo da convogliare il flusso laminare di aria direttamente sulla superficie di lavoro, in modo da evitare il deposito delle particelle sui manufatti da assemblare. La loro struttura viene realizzata in acciaio al carbonio verniciato con polveri epossidiche cotte in forno. Il plenum filtrante, dentro il quale troveranno incasso le Unità FFU e l’illuminazione, è autoportante, supportato da una serie di piantane disposte perimetralmente e fissate a terra o su ruote. Oppure può essere realizzata in acciaio INOX 304 o 306. Il soffitto è realizzato con profili di alluminio estrusi e verniciati a polvere, tamponati, per le posizioni non occupate dalle lampade e dai filtri, da pannelli di lamiera o laminato RAL 9010, mentre l’intero perimetro della struttura prevede una chiusura realizzata in materiale plastico: così facendo si viene a creare una parete di isolamento con il resto del locale. Le nostre softwall cleanroom vengono dotate inoltre di Moduli Filtranti Autoventilanti tipo FILTER FAN UNIT (FFU) in corrispondenza dei punti critici, di lampade a LED per l’illuminazione posizionate sul soffitto, e di un manometro differenziale per segnalare lo stato di intasamento dei filtri mediante spia luminosa.

I servizi per softwall cleanroom di Phamm Engineering

Affidandovi a Phamm Engineering non solo troverete un partner affidabile per la realizzazione delle vostre softwall cleanroom, ma anche un singolo punto di riferimento per tutte le vostre necessità riguardanti la pulizia dell’aria, dalla manutenzione delle strutture all’assistenza post vendita, oltre che a servizi di convalida ed efficienza energetica, scrittura ed esecuzione di protocolli tecnici, componentistica su misura realizzata in house e  altro ancora.

Potete richiedere maggiori informazioni sulle softwall cleanroom e su tutti i nostri servizi annessi contattando ora Phamm Engineering.

By |Gennaio 14th, 2020|LU3G|0 Comments

About the Author: