Che cos’è una cleanroom e perché viene utilizzata nell’industria alimentare

Che cos’è una cleanroom e perché viene utilizzata nell’industria alimentare

Non tutte le realtà industriali hanno all’interno del loro sito produttivo una cleanroom. Grazie ad essa è possibile effettuare operazioni in condizioni di quasi assoluta sterilità, fondamentale quando si ha a che fare con realtà industriali come il settore meccanico, elettronico, chimico, alimentare, ottico e cosmetico. Le cleanroom sono aree pulite, controllate e sterilizzate ad atmosfera controllata. Ma perché è così importante avere un ambiente sterile? In questa breve guida vi spieghiamo nel dettaglio cosa è una cleanroom, con un focus incentrato sull’utilizzo nel settore alimentare.

➡️ Precedente: I principi base dei processi di vestizione in camera bianca

Che cosa è una cleanroom

Come abbiamo accennato in precedenza le cleanroom, o camere bianche, sono ambienti detti ‘a contaminazione controllata’, nei quali avviene un filtraggio attivo dell’aria, che vengono adibiti a laboratori per la produzione di beni necessitanti di una o più fasi di massima sterilità. Comunemente utilizzate per contesti alimentari, biologici e sanitari, trovano nel contesto contemporaneo sempre maggiore applicazione anche in settori quali quelli dell’ottica, dei materiali compositi e della microelettronica (da cui in realtà trae origine) nei quali la purificazione dell’aria permette di fare apprezzare notevoli incrementi qualitativi. All’interno di una cleanroom lavorano operatori completamente protetti da tute per evitare di importare o esportare contaminanti.

L’utilizzo di una clean room nel settore alimentare

La produzione alimentare si scontra ogni giorno con il problema della conservazione dei prodotti, i quali sono destinati a deteriorarsi prima del previsto nel momento in cui vengono a contatto con microparticelle di polvere e altri contaminanti che possono attivare una proliferazione di funghi e batteri. Questo avviene qualora le condizioni igienico-sanitarie previste non vengano rispettate durante le fasi di preparazione inerenti al confezionamento dei cibi solidi e all’imbottigliamento dei liquidi. E il sistema per prevenire in ampia parte questo genere di problematiche è lo spostamento delle fasi produttive interessate all’interno delle camere bianche, in modo da avere le migliori condizioni ambientali per procedere, ossia una totale sterilità; riciclando costantemente l’aria, la camera bianca consente di eliminare sia i prodotti derivanti da fonti di contaminazione interna che quelli portati dagli operatori, che sono i maggiori veicoli di contaminanti. Tipici prodotti dell’industria alimentare che vengono trattati all’interno di camere bianche sono i latticini e gli insaccati.

Potete richiedere maggiori informazioni sull’impiego di una cleanroom per industria alimentare contattando ora Phamm Engineering.

By |Marzo 31st, 2020|LU3G|0 Comments

About the Author: