Skip to content

Camere Bianche Sterili: Progettazione e Realizzazione

Le camere bianche sterili firmate Phamm Engineering si distinguono per l’expertise dell’azienda nella loro progettazione e realizzazione. Le camere sterili, infatti, sono particolarmente importanti, poiché necessarie per garantire un ambiente microbiologicamente controllato, privo di contaminanti biologici, come germi o virus. Esse rappresentano un elemento cruciale per molteplici settori industriali, come quello farmaceutico, medico e alimentare, dove è indispensabile l’asetticità per prevenire la contaminazione e garantire la qualità e la sicurezza dei vari processi di produzione da fonti di inquinamento esogene ed endogene,  per ottenere sempre prodotti e risultati eccellenti.
Phamm Engineering è un’azienda leader nella progettazione e realizzazione di camere bianche sterili, che offre soluzioni su misura che rispondono alle esigenze specifiche di ogni settore e che si impegna costantemente a fornire soluzioni all’avanguardia per la progettazione e la costruzione di camere sterili, contribuendo così alla sicurezza e all’eccellenza dei processi industriali dei propri clienti in vari settori strategici.
Grazie alla progettazione in 3D, tramite software SolidWorks e allo sviluppo di modelli per la simulazione CFD e per l’analisi FEM, e ad una costante politica di ricerca e sviluppo nell’impiego di componentistica di prim’ordine, le camere bianche sterili di Phamm possono essere facilmente integrate in diversi ambienti di lavoro, offrendo soluzioni personalizzate che mettono il cliente e le sue esigenze al centro del progetto.

 

Fasi di Progettazione delle Camere Bianche Sterili

La progettazione di una camera bianca sterile segue diverse fasi, che servono per garantire che il risultato finale sia conforme agli standard richiesti dal cliente e alle specifiche normative.
La prima fase prende vita con la comunicazione con il cliente. Si parte infatti con una consulenza e un’analisi delle loro esigenze, per comprendere come personalizzare il progetto in base ai loro bisogni, comprendendo le possibili variabili, in modo da essere efficaci nel soddisfare a pieno le richieste effettuate in fase di colloquio. E’ qui che si valutano attentamente i requisiti del processo produttivo, i materiali da impiegare e i livelli di pulizia necessari. Questo passaggio fondamentale determina infatti le caratteristiche tecniche che guideranno il processo di progettazione.
Successivamente, si procede dunque con la progettazione preliminare, che si basa sull’analisi iniziale per sviluppare un layout dettagliato, la selezione dei materiali e delle tecnologie da impiegare, utilizzando software avanzati come SolidWorks e strumenti di simulazione come CFD e FEM, per garantire le migliori condizioni operative.
Prima della costruzione effettiva, il progetto deve essere sottoposto a una rigorosa validazione e verifica secondo le normative internazionali come la UNI EN ISO 14644 e le GMP, che forniscono linee guida per la misurazione e la valutazione della contaminazione particellare nell’ambiente, e specificano i requisiti di pulizia e asetticità delle camere bianche, per garantire che i prodotti siano realizzati e lavorati in un ambiente sterile. Questo processo è importante, perché assicura che la camera bianca soddisfi gli standard di pulizia e sicurezza richiesti per il settore specifico.
La fase successiva è quella della costruzione e installazione, che include diverse realizzazioni, come le strutture prefabbricate, l’installazione dei sistemi di filtrazione dell’aria e la preparazione delle superfici interne per garantire l’ambiente sterile, il tutto con l’impiego di componentistica di prim’ordine, che assicura da parte di Phamm efficienza e bassi interventi di manutenzione, grazie anche alla velocità nel servizio e nella fornitura della ricambistica.
Infine, dopo l’installazione, e prima di essere messa in attività, la camera bianca sterile deve essere sottoposta a validazione, che include controlli stringenti come test di integrità, flusso d’aria, contaminazione particellare e microbiologica, che devono dimostrare l’osservanza di tutte le normative di riferimento. Solo se i risultati di questi test sono conformi agli standard previsti, può essere emesso il verbale di collaudo, e la camera sterile può essere certificata per essere utilizzata e messa in attività.
Tutte queste fasi della progettazione sono importanti, poiché assicurano che le camere bianche sterili progettate da Phamm Engineering rispondano alle esigenze specifiche dei clienti e garantiscano condizioni ideali per la produzione sicura e di alta qualità nei vari settori di utilizzo.

Materiali e Tecnologie Utilizzate

I materiali e le tecnologie utilizzate nella costruzione delle camere bianche sterili devono essere attentamente selezionati per garantire sempre efficienza, durabilità e bassi interventi di manutenzione. Phamm Engineering infatti si impegna costantemente nella ricerca e sviluppo nell’impiego solo di componentistica di prim’ordine e i materiali vengono scelti per le loro capacità di ridurre al minimo il rischio di contaminazione.
La Camera sterile costituisce un locale prefabbricato, o gruppo di locali, isolato da quello circostante e servito da un proprio impianto di trattamento e climatizzazione dell’aria. Per questo motivo i sistemi di filtrazione sono una componente fondamentale. Per ottenere un ambiente eccezionalmente pulito viene di fatto utilizzato un filtraggio HEPA a 0,3 micron con controllo della velocità, così da poter gestire, in base alle necessità, il ricambio d’aria. Per le camere sterili è richiesta una pulizia dell’aria molto elevata, non raggiungibile con approcci tradizionali. Utilizzando filtri HEPA (High Efficiency Particulate Air) e ULPA (Ultra Low Penetration Air) è possibile rimuovere il 99.99% delle particelle in sospensione. Questi filtri sono integrati in unità di trattamento aria (AHU) progettate per mantenere pressioni positive o negative a seconda delle necessità dell’ambiente sterile.
Anche la tecnologia HVAC (riscaldamento, ventilazione e condizionamento) gioca un ruolo fondamentale nel mantenere le condizioni ambientali stabili. Le unità di trattamento dell’aria sono infatti dotate di controlli automatizzati per regolare la temperatura, l’umidità e la velocità di ricircolo dell’aria, assicurando sempre condizioni ottimali.
Le superfici interne di tutti i componenti, come i pavimenti, i piani di lavoro, pannelli e soffitti, sono rivestiti con materiali antistatici e resistenti ai prodotti chimici, come resine epossidiche o poliuretaniche e realizzati con pannelli modulari in acciaio verniciato, alluminio anodizzato o materiali compositi, tutti scelti per le loro superfici lisce e non porose, in modo da ridurre al minimo il rischio di contaminazione. Il loro utilizzo agevola la pulizia e la decontaminazione delle superfici, mantenendo gli ambienti sempre sterili e in conformità alle normative.
Tutti questi elementi combinati fanno in modo che le camere bianche sterili siano progettate e realizzate secondo standard ottimali, rispondendo efficacemente alle esigenze dei clienti e del settore.

 

Efficienza e Bassi Interventi di Manutenzione

Le camere bianche sterili progettate da Phamm Engineering sono caratterizzate da un’impeccabile efficienza operativa e da una costante politica di ricerca e sviluppo nell’impiego di componentistica ottimale in grado di rendere minima la necessità di manutenzione. La progettazione mirata e la realizzazione meticolosa del camere sterili contribuiscono significativamente alla riduzione dei costi operativi, mantenendo l’ambiente controllato con precisione, grazie anche alla velocità nel servizio di manutenzione e fornitura della ricambistica.
Le superfici, i materiali robusti e le tecnologie impiegate nella costruzione delle camere bianche sterili facilitano le operazioni di pulizia e decontaminazione, minimizzando così l’accumulo di particelle indesiderate. I sistemi avanzati di monitoraggio, in grado di rilevare in tempo reale possibili deviazioni dagli standard ideali, garantiscono un controllo continuo su parametri critici come temperatura, umidità e contaminazione particellare, consentendo interventi immediati e tempestivi per correggerle, in modo che l’ambiente sia costantemente controllato.
Un programma di manutenzione preventiva è inoltre fondamentale per prolungare la durata operativa delle camere bianche sterili,  poiché permette di identificare e risolvere eventuali problemi prima che possano compromettere l’integrità dell’ambiente controllato. La manutenzione include la sostituzione regolare dei filtri e la verifica periodica dei diversi sistemi, riducendo il rischio di guasti improvvisi e assicurando un funzionamento ottimale nel lungo termine.

 

Progetti di Successo di Phamm Engineering

Phamm Engineering ha consolidato la propria reputazione nel settore con numerosi progetti di successo nel campo delle camere bianche sterili, dimostrando la capacità di fornire soluzioni all’avanguardia e personalizzate, rispondendo alle esigenze dei diversi settori industriali. Negli ospedali e nel settore farmaceutico le camere bianche sterili sono utilizzate per diverse applicazioni critiche. Sono indispensabili per le operazioni chirurgiche, per la terapia intensiva e farmaci sterili iniettabili o biotecnologici.
Un esempio tangibile dell’efficacia e della sicurezza offerte è rappresentato dal lavoro svolto per Pharma Jet nel settore farmaceutico e, nel settore medicale, per Spes Medica spa, un’azienda rinomata nel settore della Neurodiagnostica e del Monitoraggio Intraoperatorio da oltre 20 anni. Per aziende come Spes Medica, le camere bianche sono fondamentali per la produzione di dispositivi innovativi come le sonde monouso per il monitoraggio intraoperatorio e la DispoCap, una cuffia precablata monouso. E l’esperienza di Phamm ha abbracciato l’intero ciclo di vita del progetto, dalla consulenza iniziale alla qualifica e convalida, fino alla manutenzione post-installazione, garantendo così che la soluzione fosse perfettamente adattata alle specifiche esigenze del cliente.
Phamm Engineering ha mostrato un impegno significativo anche nel settore alimentare, collaborando con aziende rinomate come Fratelli Beretta per la realizzazione di camere dedicate alla produzione e al confezionamento delle eccellenze italiane. Data l ‘importanza cruciale nel garantire la qualità dei suoi prodotti, Fratelli Beretta ha intrapreso un ambizioso progetto in collaborazione con Phamm Engineering, per garantire una produzione sempre conforme agli standard più elevati, grazie agli  strumenti avanzati e al costante controllo della qualità dei prodotti. Questo impegno significativo si traduce così in un rafforzamento della loro posizione di leadership nell’industria alimentare.

Tutti questi progetti si sono naturalmente concentrati sulla conformità alle normative, utilizzando strumentazione avanzata e l’approccio metodico tipici di Phamm Engineering,  assicurando la sicurezza ed efficacia dei dispositivi e dei prodotti realizzati all’interno delle camere sterili, migliorando la produttività e riducendo il rischio di contaminazione nelle lavorazioni sensibili.

Call Now Button